Indicazioni per i docenti: didattica a distanza

Le attuali condizioni di emergenza per il rischio di contagio ci obbligano alla sospensione della didattica tradizionale in classe ma non all’interruzione di un servizio essenziale e importante per i nostri alunni e per la società.

Per continuare a lavorare anche a distanza, si possono attivare tutti gli strumenti digitali possibili che la scuola già conosce per garantire così un prosieguo sereno dell’anno scolastico; tra l’altro, la didattica a distanza ci consente anche di individualizzare e personalizzare le lezioni, avendo particolare attenzione per l’inclusione.

Con le indicazioni seguenti si suggeriscono le modalità operative per attuare una didattica a distanza, attraverso le nuove tecnologie, che ogni docente saprà individuare come più consona alla sua disciplina, alle sue classi e alle proprie competenze informatiche:

 

  • Classi i-pad: prosecuzione, ove possibile, delle pratiche didattiche attraverso le piattaforme già in uso (hub scuola, weschool, edmodo, e-Twinning, app IOS Apple);

 

  • Classi tradizionali: seguire le istruzioni allegate QUI per inserire e condividere sul Registro elettronico Axios, con le proprie classi e/o con i colleghi, documenti di testo, files, link esterni, video youtube, mappe concettuali, files audio, slides power point, allegati, esercizi

Durante questo periodo di sospensione didattica, per ricevere e quindi correggere e/o valutare gli elaborati, gli esercizi e o i prodotti multimediali eventualmente svolti dagli alunni, ogni docente potrà indicare, nelle note della cartella creata in materiale didattico, il proprio indirizzo e-mail. In caso contrario, gli elaborati svolti saranno accuratamente conservati dagli alunni su indicazione del docente, e consegnati alla ripresa delle lezioni in classe per l’eventuale correzione e valutazione.

  • è consultabile al link seguente la PIATTAFORMA MIUR attivata per l’emergenza Coronavirus

 

In linea con le indicazioni ministeriali di smart working ( lavoro online da casa), DPCM 25/2/2020, art.2 , vi ringrazio per la vostra fattiva collaborazione ricordandovi di attenervi alle disposizioni generali per la tutela della salute pubblica.